venerdì 21 febbraio 2020

Passeggiata...matrimoniale

A spasso con un'Amica mi sono divertita un mondo a guardare le vetrine delle gioiellerie, avendo uno sguardo particolare rivolto a fedi ed anelli, simboli per antonomasia di un matrimonio.
Mi ha fatto proprio piacere condividere con lei questa fantasia di possibili nozze future.
L'ho trovato un messaggio positivo contro l'atteggiamento di quanti pensano che non sia giusto parlare di determinati argomenti con me, perché potrebbero acuire il senso di tristezza che spesso provo di fronte alla mia solitudine sentimentale.
Invece io dico che no; non è evitando la questione, che (mi) si risparmiano le lacrime, ma piuttosto è utile raccontar(mi) la gioia della vita di coppia, per farmi in qualche modo partecipe (anche) di quella manifestazione dell'Amore.

giovedì 20 febbraio 2020

Il silenzio dell'attesa

Poche persone intorno a me sembrano aver intuito realmente cosa significheranno per me i prossimi mesi.
Rappresenteranno certamente un periodo molto faticoso; in cui certamente gioirò per ciò che sono riusciti ad ottenere, coloro che mi vivono accanto.
Ma quelli che mi aspettano saranno anche giorni in cui dovrò inventarmi un dialogo, per coprire il silenzio dell'attesa.

mercoledì 19 febbraio 2020

La luna e le stelle

Mi esorti a puntare in alto e ad avere fiducia nelle mie capacità, pur senza ignorare il dolore.
Te ne sono profondamente grata, e non potrebbe essere altrimenti.
Ma ciò che mi ha indotto a fermarmi a riflettere sul tuo riferirti alla luna e le stelle.
Non c'era superficialità nelle tue parole e così non mi è venuta quella battuta banale secondo cui anche il dolore, fa vedere le stelle (ma non la luna).
Piuttosto ho pensato proprio a questo momento della sera, in cui annoto il pensiero che più mi ha colpito durante la giornata.
E così eccomi qui a parlare di luna e di stelle con il tuo stesso sguardo.
Uno sguardo rivolto verso il cielo mentre esprimiamo il desiderio di essere autenticamente felici; di una felicità non raggiunta una volta per tutte, ma di cui ringraziare ogni sera, attraverso la luna e le stelle, che idealmente contempliamo prima di addormentarci...

martedì 18 febbraio 2020

Carissima Carrozzina...

Carissima Carrozzina,
anche se parlo spesso di te, credo questa sia la prima volta che ti scrivo una vera e propria lettera.
Lo faccio per raccomandarti di non essere ingiusta e scorbutica con loro.
Ti chiederai a chi mi riferisco.
Non è importante che tu conosca i loro nomi; ti basti sapere che sono due Amici che quando parlano (anche) in tua presenza, lo fanno come se tu non ci fossi.
Ed ora che lo sai, per favore, non fare quella vocina petulante e risentita.
Se si comportano così è solo per infondermi il coraggio necessario per affrontare questo periodo particolarmente doloroso.
Ok, te ne do atto. Quando sono con te, il dolore passa; ma io rivoglio la mia libertà di movimento e tu non dovresti essere l'unica a potermela garantire.

lunedì 17 febbraio 2020

Senso di colpa

Sono molte le occasioni in cui mi sento di doverti chiedere perdono; finora è capitato per una parola di troppo, detta sovrappensiero o, ancora più frequentemente, per non essere riuscita a seguire i tuoi preziosi consigli.
Ma oggi si è aggiunto anche un inedito senso di colpa per non essere riuscita a reagire positivamente ai tuoi numerosi tentativi di strapparmi una risata.
Eppure tu sei lo stesso di sempre con il tuo bagaglio di gioia di vivere, buonumore, comprensione e pazienza.
E allora, se nulla è cambiato, perché oggi niente è andato come avrebbe dovuto?
E che senso avrebbe chiederti perdono?
Probabilmente nessuno.
Perché dovrei piuttosto impegnarmi a lasciare a casa le lamentele e indossare il mio miglior sorriso, per ricambiare quelli che (mi) doni tu.

domenica 16 febbraio 2020

Mai dare nulla per scontato

Non è la prima volta che lo scrivo e, ahimé, temo che non sarà nemmeno l'ultima: sono sempre più impaurita dal carattere precario della felicità.
Ne ho così timore che spesso, me ne rendo perfettamente conto, non riesco a godermi davvero i momenti gioiosi.
E allora cerco di allontanare la paura ripetendomi: mai dare nulla per scontato.
Che poi, a ben guardare, rappresenta un giusto approccio alla vita.
Infatti, questo atteggiamento ci permette una maggior consapevolezza del fatto che gioie e dolori sono l'essenza stessa della Vita.
Ma, contemporaneamente, questo non sapere mai ciò che mi aspetta, mi getta in un dubbio profondo.

sabato 15 febbraio 2020

Due strade

Abbiamo sempre percorso due strade diverse, io e lei.
Spesso si è trattato di due percorsi persino diametralmente opposti.
Come ora per una casa, che (solo) io desidero ardentemente?
Quanto ai desideri altrui, non ho alcuna voce in capitolo, ed è giusto che sia così.
Allora aiutatemi a realizzare il mio sogno, anche se non è uguale al vostro.
E non vi preoccupate.
Nel corso degli anni, vi ho dato prova di sapermela cavare abbastanza bene, sulle strade in salita e vi garantisco che, se mi fosse passibile, farei tutto da sola ma, a pensarci bene, non sarebbe giusto nei vostri confronti.
Infatti credo che assistere da vicino alla mia partenza dal nostro nido, renda meno doloroso il (parziale) distacco.
Inoltre, se (in)seguirete con me questo mio sogno, sarò certa di aver intrapreso il viaggio più importante della mia vita, senza le famigerate barriere che, in questi anni, mi (e ci) hanno portato a così tante rinu